Se si sta utilizzando Internet Explorer premere, in alternativa al pulsante, il seguente link Copertina

Cerca nel blog

lunedì 12 agosto 2013

Un'escursione diversa verso i Canion di Urzulei: Andalas 2013.

Ricordo diversi anni fa, era solo all'inizio, partecipai ad  una manifestazsione bellissima, che porto ancora oggi nel cuore. Il suo nome è Andalas, un'escursione nel cuore della Barbagia, costeggiando il Flumendosa. Un gruppo di quaranta persone, insieme alle Pro Loco di alcuni paesi come Seulo, Urzulei ed Ulassai, organizzarono un bella camminata, fino ad arrivare ai Canion di Ulassai. Una bella compagnia; passo dopo passo, in mezzo ad una foresta di castagni, camminammo per un lungo tragitto, fino ad arrivare alla spiaggetta del Flumendosa. Ci fermammo ed alcune persone fecero perfino il bagno. Ricordo che c'erano tanti bambini, mettevano allegria! Ci riposammo un pò e continuammo con le nostre scarpe da trekking. Ricordo che diventava sempre più faticoso, il Ferragosto era imminente e forse distrattamente avevo calpestato qualche stella caduta la notte di San Lorenzo. Salimmo ancora, l'aria si faceva più rarefatta, ma davanti a noi si aprì un panorama magnifico, ci trovammo davanti ai Canion di Ulassai, grandi costoni rocciosi che ìmperano su tutto il paesaggio mozzafiato che si apriva a 360 gradi davanti ai nostri occhi e sopra una grande piana dove poter sostare ed ammirare! Che bel Paradiso, ci ha riservato la Natura!! Scattai diverse foto e girai alcuni filmini con la vecchia cinepresa, chissà se riuscirò a trovarli più!! Scendemmo dal Canion e ci dirigemmo a Seulo; gli organizzatori ci aspettavano per il pranzo, all'interno del bosco. Quando arrivammo, loro ci accolsero davanti ad una tavolata di legno,  infinita ed apparecchiata con grandi foglie di castagno su cui facevano bella mostra di sè grandi vassoi di sughero, colmi di fette di prosciutto nostrano e vari prodotti tipici sardi; dall'aspetto erano tutti prodotti genuini, fatti in casa, varie creme di formaggio appena elaborate. Davanti alla tavolata, una cascata d'acqua, andava a tenere in fresco la verdura e la frutta; colmi calici di vino rosso e bianco, completavano la tavola. Si inizia a mangiare, in mezzo ad un profumo di natura che mai più dimenticherò. Un'occasione d'oro per socializzare ed incontrare nuova gente, proveniente da ogni angolo della nostra isola. Questa è una tradizione nata nel 1995 e da allora va avanti con un numero sempre più grande di partecipanti. L'anno prossimo non me la farò sfuggire!!

Nessun commento:

Posta un commento