COPERTINA

Cerca nel blog

domenica 15 dicembre 2019

Gran Bretagna - Barry island Pleasure park - Penarth e St.FFagan -15

A circa dieci miglia, ovvero  18 chilometri  da Cardiff, si trova una penisola adiacente ad una spiaggia grandissima , dove in estate i gallesi si riuniscono al Barry Island Park, col parco giochi, luna park e l'immancabile  ruota panoramica.
   


Il parco è in funzione dalla primavera alla fine 
dell'estate; a settembre si libera e rimane Penarth, una lingua di terra lunghissima tutta vuota, trovano spazio solo le panchine per godersi il moto ondoso del mare e tanta malinconia a vederla così vuota!
A settembre da queste parti fa già freddo ed il vento arriva bello freddo con tanta forza. Sui pontili adiacenti alla spiaggia, i pescatori si danno tanto da fare per cercare di sbrogliare le lenze da pesca.


Questo posto mi è stato consigliato da un autista di colore, un caro ragazzo che conosce bene i posti intorno a Cardiff e  mi ha proposto una visita  anche a St.Ffagan, un ricco borgo, a sei chilometri da Cardiff;
è un museo all'aperto, dove sono state trasportate alcune delle costruzioni gallesi più caratteristiche.
Qui si racconta proprio la storia delle abitazioni del paese a partire dal 1508 fino ai giorni nostri. Oltre alle abitazioni non mancano le botteghe artigiane, villaggi di minatori, fattorie e fienili.
Interessante vedere come si lavorava al mulino, mentre nella chiesetta e dentro le aule della vecchia scuola, vi sono ancora i banchi in legno originali dell'epoca.
In questo museo a cielo aperto si possono osservare i vecchi
mestieri; è un piacere vedere come vengono lavorati gli zoccoli di legno, anche i bambini si divertono tanto mentre  la loro curiosità viene stimolata;  loro osserano  tutto in silenzio anche la filatura della lana fino alla lavorazione di antichi scialli;
i bambini vanno matti per tutti gli animali che vivono liberamente nell'aia e possono dare loro del cibo.
Che buon profumo di pane appena sfornato,  ma qui c'è anche un fornaio ed il suo grande forno a legna che prepara le pagnotte per tutto il villaggio!!






La Chiesa di St. Ffagan






Il mulino




mercoledì 11 dicembre 2019

Gran Bretagna - La Cattedrale di Llandaff - 14

Aggiungi didascalia
La Cattedrale di LLandaff si trova nell'omonimo sobborgo di Cardiff, a circa venti minuti dal centro. E' una delle più antiche cattedrali della Gran Bretagna, risale al 1120; nello stesso sito vi era una chiesa risalente al 546 AD;
la chiesa  è dedicata a San Teilo, un santo celtico e patrono di Llandaff. La Cattedrale è molto particolare perchè all'interno, montato su un arco di cemento armato vi è un grosso cilindro, sempre in cemento, su cui spicca  la statua di Gesù (Christ in Majesty) in alluminio ed in giro in giro vi sono incastonate le canne dell'organo.
Fa un'impressione strana vedere quel Cristo che sovrasta la folla dentro la Chiesa, sembra che voglia correrci incontro per abbracciarci tutti ed invitarci ad ascoltare la sua parola.
Il Cristo risale al 1957, anno in cui Sir Jacob Epstein, commissionò la scultura diventata famosa nel mondo dopo la ristrutturazione post bellica.
Il trittico intitolato "Il seme di David"
dell'artista Rossetti Gabriel del 1866; 
nel pannello centrale la nascirta di Gesù
La scultura è stata disegnata dall'architetto George Pace, di origini italiane; le semplici vetrate sul lato nord della navata riflettono la luce del sole sulla statua di Gesù Majestic. Intorno alla cassa dell'organo si trovano piccole figure in legno dorato raffiguranti vecchi personaggi testamentari, santi e angeli. Fino al regno di Enrico VIII la Cattedrale di Llandaff è stata meta di pellegrinaggi essendo conservati all'interno i resti di S. Teilo, fondatore della Chiesa ed ancora oggi venerato dalla popolazione.
Majestic
Le offerte dei numerosi pellegrini, hanno mantenuto in piedi la chiesa; da quando sono stati proibiti i pellegrinaggi, non è stato più possibile sostenere le spese che l'edificio richiedeva così nei due secoli successivi l'edificio crollò in uno stato di abbandono.
Nel 1734 sono iniziati i restauri nello stile dell'epoca ma il "Tempio italiano"che l'architetto di Bath, John Wood, aveva iniziato a costruire tra le rovine, non è stato mai completato.

Fonte battesimale






la guida Ashim

lunedì 9 dicembre 2019

Gran Bretagna - Castel Coch - 13

In Gran Bretagna ci sono tantissimi castelli, uno più interessante dell'altro, per storia, leggenda, arredamento e arte, ognuno ha la sua particolarità, il suo eroe  che l'ha reso celebre, il suo benefattore! Castel Coch è il classico castello delle fiabe, con le sue guglie rotonde, immerso com'è in un bosco di fitti faggi, domina la collina sopra la valle del fiume Taff.
Il castello si trova a venti chilometri a nord  di Cardiff, nel Galles e risale all'epoca alto vittoriana; fu commissionato dal terzo marchese di Bute, tra il 1847 ed il 1900 ed il suo architetto fu l'eccentrico genio, William Burges;
appassionati entrambi del medioevo, volevano fare del castello una fantasia gotica con riproduzioni di fiabe e leggende che riportassero al passato. Quindi non è corretto considerare il castello come opera del XIX secolo!

E' nato come castello fatto solo di terra e legno, nell'XI secolo, per controllare la valle del fiume Taff, durante l'invasione normanna del Galles; nel XII secolo fu rafforzato con pietre e pareti ad anello, non molto diverso dal castello di Cardiff. Nel XIII secolo, i conti De Clare iniziano a rafforzare il Castel Coch aggiungendo la torre del pozzo, che agevolava notevolmente l'approvvigionamento di acqua.
Le pareti ad anello furono raddoppiate di spessore; i De Clare, ampliarono un'ala che diventò enorme per costruirvi spaziosi appartamenti che si affacciavano nella gola del Taff, con panorama mozza fiato!
Aggiungi didascalia
Nel XVI secolo, con la morte dell'ultino conte De Clare, il castello cadde in disuso fino ad arrivare in totale stato di rovina. Ci fu un momento in cui la fortuna girò dalla parte del marchese di Bute, grazie ai suoi interessi commerciali nella zona portuale e nelle miniere del Galles; così arricchito, incaricò l'eclettico architetto Burges di costruire i capolavori architettonici all'interno del castello di Cardiff e di Castel Coch; l'idea di Bute era quella di creare una residenza di campagna informale, giusto per consumare un pic nic nei fine settimana estivi, sulle rive del fiume.
Oltre a rappresentare un notevole risultato architettonico, Castel Coch era provvisto di servizi moderni come i bagni serviti da impianto idraulico, un sistema di riscaldamento centralizzato ed in tutte le ale del castello erano state installate scale di servizio ad uso della servitù.