Se si sta utilizzando Internet Explorer premere, in alternativa al pulsante, il seguente link Copertina

Cerca nel blog

mercoledì 14 agosto 2013

Un genio di nome Elon Musk ed il suo Hiperloop - Un treno che unisce Los Angeles a San Francisco in 35 minuti.

Al mondo abbiamo un nuovo GENIO, si chiama Elon Musk. Molti di voi lo conoscono già come il creatore del servizio PayPal, della Società Tesla Motors, la Tesla è una macchina completamente elettrica che ha recuperato tanto spazio al suo interno inquanto manca il vano motore, per cui oltre ad un portabagagli posteriore, ne troveremo un altro anteriore, bello capiente. Elon è anche l'ideatore di SpaceX, all'avanguardia nel campo dei trasporti aereo spaziali. Ora ha superato se stesso con un progetto che rivoluzionerà i mezzi di trasporto: Hyperloop. Elon Musk, 42 anni, è un economista ed imprenditore sudafricano, un personaggio che ha ottimizzato il settore aerospaziale ed ora quello automobilistico e dei trasporti. La sua nuova creatura, Hyperloop, è un treno velocissimo, che dovrebbe raggiungere i 1.102 Km./h e portare 28 pendolari alla volta, da Los Angeles a San Francisco in soli 35 minuti (614 Km) ad un costo di 20$ a testa. Nelle ore di punta, si potrà "sparare" nel tubo, una capsula ogni 30 secondi, ossia 3360 passeggeri all'ora, così da mantenere una distanza di 37 chilometri circa, l'una dall'altra. Il limite per il bagaglio è di 50 chili. In caso di emergenza le capsule contengono una quantità d'aria tale da mantenere la cabina pressurizzata, eventualmente usando le maschere d'ossigeno di cui il treno è dotato. Se necessario, le ruote verranno usate per portare le capsule fuori pericolo. Secondo Elon, il treno è un'ottima alternativa all'aereo ed alla macchina. Egli si è ispirato ai vecchi sistemi di posta pneumatica ed ha messo online un PDF di 57 pagine in cui descrive un sistema di veicoli che ospitano i passeggeri; essi dovranno stare seduti per tutto il tempo, in una posizione che li terrà leggermente inclinati, un pò scomodi, ma tanto il viaggio dura solo 1/2 ora! Non potranno fumare, nè andare al bagno, manca la toilette e poi a quella velocità non ci si può alzare. In alternativa, si può godere di un sistema di intrattenimento video, proiettato sulle pareti del treno, privo ovviamente di finestre. Il progetto è nato da una frustrazione di Elon Musk, in quanto non esiste un progetto ferroviario efficiente tra Los Angeles e San Francisco, che copra la distanza di 600 Km.. Il lavoro è stato portato avanti da una dozzina di ingegneri della Tesla e dalla SpaceX ed avrebbe un costo di realizzazione che si aggira intorno ai 6 miliardi di dollari per 7/10 anni di lavoro. Il super treno non avrà dei binari, ma un tubo a bassa pressione che dovrà estendersi ininterrottamente tra le due città da collegare, verrà montato su piloni antisismici, alti circa 100 metri, che verranno costruiti con ammortizzatori, in grado di attutire le scosse sismiche più potenti. La bassa pressione serve a ridurre l'attrito. I convogli del treno, sono capsule che vengono sparate nel tubo, all'interno del quale galleggiano su cuscinetti d'aria, procedendo ad altissima velocità. Muovendosi, aspirano l'aria presente nei tubi dalla parte frontale mediante un compressore molto potente a batteria, quest'aria viene espulsa dalla parte posteriore, dando così una spinta sufficiente tale da non perdere velocità all'attrito con l'aria. L'intero sistema sarà autoalimentato dalle celle solari montate nella parte superiore del tubo di transito che, secondo i calcoli, dovrà generare più del doppio di energia necessaria per farlo funzionare. In progetto figurano anche le ruote, che funzioneranno all'arrivo in stazione, a bassa velocità. Certo si tratta di un progetto ambizioso, visto che applicarlo in California, nota regione sismica, non sarà facile, ma in compenso esso avrà un basso impatto sulle proprietà agricole, sulle imprese, sulle comunità e proteggerà le aree ambientali e le specie animali a rischio di estinzione; per ora resta solo di un progetto, visto che Elon Musk, non ha la minima intenzione di realizzarlo!





1 commento:

  1. In Italia, soltanto avantieri, 18 marzo 2015, ne hanno parlato al telegiornale nazionale, come fosse una notizia!!

    RispondiElimina