Se si sta utilizzando Internet Explorer premere, in alternativa al pulsante, il seguente link Copertina

Cerca nel blog

lunedì 22 luglio 2013

Las Vegas - il Gran Canyon - I set cinematografici girano qui. Viaggio in California - settima parte.

A Las Vegas non ci sono mai finestre e orologi dentro i casinò perché il giocatore non deve avere la sensazione del tempo che passa, ma che si fermi, il giocatore non deve poter vedere se fuori sta diventando buio, non deve farsi prendere dalla fretta di ritornare a casa, lui deve giocare e ragionare con calma. Sarà per questo che attraversando il casinò alle sei e mezzo del mattino, vedevo tante persone ancora sedute ai tavoli da gioco, non si erano accorti che la notte appena trascorsa, apriva le porte all'alba.
 La via principale di Las Vegas è la Streep, la via dove sorgono imponenti, i migliori alberghi della città.  In America non si può bere per strada, a Las Vegas si può bere per strada, in America non si può fumare all'interno dei locali, a Las Vegas si può fumare all'interno. 
93 milioni di anni fa, al posto del Gran Canyon, c'era il mare, dal sale del mare si sono formate
delle rocce che insieme a vento, neve e ghiaccio, hanno fatto il resto e costruito ad opera della natura queste stupende montagne rocciose. Qui, adesso piove, è la stagione dei monsoni, in inverno nevica. Noi saliremo, ma non avremo questa percezione. Toccheremo tre stati, Nevada, Utah e Arizona. Ricordate di portare sempre una bottiglia d'acqua fresca con voi. Queste zone venivano collegate tra loro dalla Road 66 (sixty six), la famosissima strade delle Harley Davison. Tolta quella strada, l'unico barbiere della zona, che aveva ormai perso tutti i clienti, ha raccolto le firme per una petizione, al fine di ripristinarla. È riuscito a raccogliere le firme sufficienti per la petizione e riaprire la strada e a farla riconoscere patrimonio nazionale. Kinsman   è una cittadina ricordata per i colli rossi, i bifolchi americani che sono xenofobi, ancora oggi. In molte zone del sud, sono razzisti, circolano più sudamericani che gente di colore. Le case intorno a. Las Vegas, costano circa 20.000 dollari, il mercato del mattone andava benissimo, le banche erogavano prestiti e tutti costruivano le case, ma alla fine il mercato si satura e le banche si ritrovarono a dover pignorare migliaia di case. Col sub prime e' partita la crisi, le case ammobiliate, sono state chiuse dalle banche, proprietarie. Le banche che dovevano vendere, lasciavano in piedi una casa ed abbattevano le altre, per realizzare subito vendendo almeno il terreno. La città di Detroit ha dichiarato bancarotta, e così molte altre città americane e della California. La gente lascia le città in bancarotta e va altrove. Uverdame è una centrale indiana, che produce energia ed è grande produttore di acqua, grazie a lake Powell, il lago che adesso si è ritirato, come si vede dai bordi bianchi sulla roccia. L'acqua del fiume Colorado e ' l'artefice del gran Canyon e del lake Pawel. Gli americani hanno messo una diga al confine col Messico ed a volte l'acqua li, non arriva. Per andare al confine, si passa sopra la diga. Dopo l'11 settembre, gli americani hanno costruito un nuova diga, per sicurezza, ma chi vuole può attraversare anche la vecchia. Cambia ora il colore della roccia, diventa rossiccia, perché ricca di ferro. Qui in America, dopo i messicani, una popolazione poco amata sono gli indiani, che sono gli unici a gestire i casinò. Vediamo l'aquila disegnata sulla carta moneta da un dollaro, con un fascio di frecce, che indica il numero delle sconfitte indiane contro gli americani. Ci fermiamo a Kingman e Willians. Willians è una cittadina spettacolare che sembra bloccata negli anni cinquanta, una città da far west, con insegne dappertutto. La Routh sixtysix, non passa per Las Vegas, ma visto il business che porta, Las Vegas ne approfitta e stampa la maglietta con scritto su il nome della strada. Ogni tanto lungo la strada desertica si trovano piccoli agglomerati di case, sono per lo più pensionati, a cui un gallone di benzina non costava nulla, anni fa, quindi fare centinaia di miglia avanti ed indietro, era indolore; molti di loro, preferiscono stare qui come eremiti. I ragazzini che vivono qui con i genitori, hanno spesso qualche problema, "è bravo ma non si impegna" e viene somministrato loro il Ritalin, uno psicofarmaco. La Valle del Fuoco, è qui in zona, il colore della roccia è spettacolare, è rosso fuoco e Star Track, Total Ricoll, e il Pianeta Rosso, sono stati girati qui. Nella valle del fuoco, non esistono tour. Perché Las Vegas teme di perdere i suoi clienti,  la valle è bellissima, ci sono molti alberghi, e la gente preferirebbe stare li una volta visitato il post e lasciare Las Vegas.

Nessun commento:

Posta un commento